WordPress è veramente il miglior CMS?

Una domanda che fanno davvero in tanti perché è il CMS open source più utilizzato e famoso al mondo. “Un motivo ci sarà”, starai pensando. E in effetti è proprio così. Vogliamo subito dire le cose come stanno in modo da essere molto chiari.

WordPress se non è il migliore CMS poco ci manca. Poi, ovvio, si tratta anche di gusti personali (magari una persona preferisce altri CMS come Magento, Drupal e Joomla) però, in generale, porta con sé tanti vantaggi che, poi, ne sono davvero il punto di forza, portandolo a essere, appunto, il CMS più conosciuto che ci sia.

Ecco, quindi, i punti di forza di WordPress.

Facilità d’uso

WordPress ha la capacità di poter essere usato anche da coloro che di informatica ne sanno poco o nulla. Perché è di una semplicità disarmante. Non è certamente un caso che si comincia sempre con WordPress.

Le persone che, erroneamente, preferiscono risparmiare sulla creazione di un sito web senza chiamare un programmatore puntano direttamente a farsi da solo il portale con WordPress.

Certo, non sarà mai come se fatto da un professionista. Però, comunque, per iniziare WordPress è davvero l’ideale.

Velocità

Se hai una struttura complessiva del sito di un buon livello, un portale realizzato con WordPress diventa estremamente veloce. Per ‘struttura complessiva’ intendiamo proprio un complesso di codice che è davvero performante.

Un hosting ottimizzato per WordPress (qui trovi la classifica completa) è un ottimo punto di partenza per poter avere, poi, il massimo da questo CMS.

Ti ricordiamo che realizzare un sito veloce non solo ti consente di convertire gli utenti – poiché non sono costretti ad aspettare tempo prezioso per fare una operazione – ma anche di posizionarti al meglio. La rapidità è, infatti, uno dei fattori di posizionamento per Google.

Una community numerosa pronta ad aiutarti

Vuoi perché è comunque un CMS conosciutissimo, vuoi perché tanti lo utilizzano, con WordPress non verrai mai lasciato al tuo destino. C’è, infatti, una community pronta lì ad aiutarti se qualcosa non va.

Fermo restando, inoltre, che la community di WordPress è molto numerosa e, nella stragrande maggioranza dei casi, ci sarà qualcuno che in passato ha avuto il tuo stesso problema e lo ha risolto.

Insomma, una bella sensazione sapere che (quasi) qualsiasi cosa succeda, c’è sempre una soluzione a portata di mano.

Plug in praticamente per tutto

Alzi la mano chi non conosce i famosissimi plug in di WordPress. I ‘puristi’, da questo punto di vista, ci vanno già duro perché sostengono che, comunque, appesantiscono il codice e rallentano il sito.

In realtà, però, se un tempo magari poteva anche essere così, oggi le cose sono radicalmente cambiate. I plug in difficilmente toccano in maniera repentina il codice e, soprattutto, ti aiutano nelle operazioni più svariati.

Dalla SEO all’organizzazione di un articolo, alla cache passando per la velocità e il form contatti.

Oltretutto, per installare un plug in ci vuole pochissimo tempo. Ti basta andare nel menu e nell’apposita sezione ‘Aggiungi plug in’, poi vedi se c’è il plug in che ti interessa.

Qualora non ci fosse e tu conosci il nome, non devi far altro che scrivere nella barra di ricerca il nome del plug in.

Da non sottovalutare il fatto che tantissimi plug in sono gratuiti o, quando sono a pagamento, hanno una versione free che ti consente di poter fare tantissime cose.

Bassi costi

A fronte di una qualità così alta, si potrebbe pensare che i costi siano da capogiro. In realtà, uno dei ‘segreti’ del successo di WordPress è proprio il fatto che, comunque, i costi sono davvero bassi. In alcuni casi è perfino gratuito.

Certo, la parte di WordPress che non si paga ti permette di fare davvero poco. Però, comunque, per iniziare è possibile anche partire dalla versione gratuita e, poi, arrivare a quella a pagamento.

Del resto, con imprese che faticano sempre di più a restare a galla ma che, però, devono necessariamente investire nel digitale se vogliono avere una sola speranza di salvezza, WordPress, se utilizzato nel migliore dei modi, può essere davvero la soluzione ideale a un costo che è facilmente sostenibile.

Perché, quindi, non provare a crearsi una identità sul web quanto prima?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.