Dropping Odds, cosa sono e come sfruttarle?

Se sei uno scommettitore appassionato, sarai sicuramente propenso a scoprire dei nuovi modi e particolari tecniche per puntare al successo. Una delle tecniche che si è più diffusa negli ultimi anni è sicuramente quella incentrata sulle cosiddette Dropping Odds, letteralmente i cali di quota. Non si tratta altro che di oscillazione delle quote degli eventi sportivi, di qualsiasi sport generalmente, che possono determinare un evento e che possono essere individuate per puntarci poi sopra. Il termine drop deriva dal verbo inglese “dropping”, che sta per caduta. 

Le Dropping Odds sono molto spesso uno dei migliori metodi per guadagnare con le scommesse sportive, soprattutto dopo l’avvento del Betting Exchange. Individuare le variazioni di quota, in particolar modo per quanto riguarda i cali di quota, può essere sicuramente una tecnica positiva per trarre un profitto. Ma, nella pratica, come si manifesta un calo di quota? Vediamo un esempio pratico. Prendiamo in considerazione l’ipotetica gara tra Real Madrid e Barcellona, la quale è prevista alle ore 21 di un determinato giorno. All’apertura delle quote troviamo un equilibrio sostanziale: vittoria di casa del Real Madrid quotata a 2,30; pareggio a 3,40 e vittoria esterna del Barcellona a 3,50. Poco prima dell’inizio del match, però, si assiste a qualcosa di particolare, ovvero che tutti i book hanno calato la quota della vittoria del Barcellona da 3,50 a 3,10. Si è verificato proprio un Dropping odds.

Cali di quota: perché si verificano?

Qual è la ragione specifica che porta al verificarsi di un evento di questo tipo? Si parla di motivi molto differenti tra quelli possibili. Uno di quelli più comuni è molto semplice ed è legato effettivamente a dei fattori esterni che hanno condizionato una delle due squadre: banalmente, l’infortunio di un giocatore cardine di una delle due squadre, può sicuramente influire sulla quota. Questo perché la compagine che ha perso il giocatore, sarà, almeno agli occhi dei book, meno competitiva rispetto a prima. 

Ma ci sono anche altri fattori, come per esempio risultati di altre partite che possono condizionare l’evento stesso, o meglio influire sulla motivazione dei giocatori in campo. Si può anche pensare a degli avvenimenti extra calcistici che possono influire sull’aspetto motivazionale o comunque emotivo di determinati giocatori. Sono tantissime le varianti e non vanno sottovalutate in nessun caso. A causa di questo, i bookmakers decidono di calare o alzare le quote per ottimizzare le perdite, e in alcuni casi ammortizzarle. Ovviamente si ha a che fare con previsioni, quindi eventuali perdite. Fatto sta che ciò che è cambiato è la probabilità di realizzazione dell’evento.

Non si tratta per forza di situazioni sospette o anomale, come per esempio un flusso di puntate particolarmente significativo che insospettisce il book, che decide in alcuni casi anche di chiudere le scommesse sull’evento. Parliamo anche di cose che potrebbero essere banali, a occhi meno esperti. Per forza di cose, ritornando all’esempio pocanzi fatto, se il Real Madrid contro il Barcellona perde due titolari inamovibili, allora la quota non potrebbe essere la stessa. Ciò che forse non tutti sanno è che ormai queste aziende sono capaci di poter sfruttare dei dispositivi tecnici o comunque delle possibilità tecnologiche molto avanzate, che permettono loro di arrivare a conoscere eventi anche non noti ai più. 

Trovare Dropping odds

Va da sé che la problematica maggiore per un giocatore sia proprio quella di riuscire a individuare dei cali di quota. Queste, come abbiamo anticipato, possono riguardare tanti sport e tanti mercati sportivi differenti. Ovvero, non si parla di cali di quota legati soltanto alla vittoria o alla sconfitta di una squadra, ma anche al numero di gol, calci d’angolo e così via. 

Proprio per questo motivo, ormai sono diffusi particolarmente tantissimi siti che si occupano proprio dell’individuazione dei cali di quota. Alcuni di questi siti sono a pagamento, altri invece sono totalmente gratis. Questi indicano i cali di quota, suddividendo le categorie in base a sport, eventi, mercati e quant’altro. A prescindere da tutto, quando ci affacciamo a questo tipo di attività, dobbiamo considerare particolarmente di gestire al meglio il nostro bankroll, ovvero il nostro budget totale. Il tutto dev’essere studiato a fondo, in maniera certosina, osservando al meglio tutte le oscillazioni di quota.

Pubblicato
Etichettato come News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *